Una diga galleggiante a Taranto per salvare il mare dalla plastica

diga galleggiante contro la plastica nel mare
diga galleggiante contro la plastica nel mare

E’ Boyan Slat l’inventore di questa speciale diga galleggiante tecnologica in grado di ripulire il mare del golfo di Taranto dalla plastica.

Non ci rendiamo conto di quanta plastica circoli il mare: 7 milioni e 250.000 kilogrammi di plastica galleggiante. Vale a dire il peso di 1000 Torri Eiffel.

La plastica in mare non è solo un problema estetico ma un vero proprio dramma per gli animali che popolano il mare. I pesci spesso scambiano la plastica per una preda. Inghiottendola, muoiono soffocati.

Per questo Boyan Slat, giovane ingegnere classe 1994, ha brevettato una diga galleggiante altamente tecnologica in grado di smaltire la plastica del mare e persino di depurare il plancton da sostanze estranee eventualmente presenti.

La diga galleggiante di Boyan Slat prevede un funzionamento ad energia solare.

Ripulire i mari dalla plastica significa non solo ridurre l’impatto ambientale e la pericolosità per pesci e uccelli, ma anche incentivare l’economia ed il turismo. Dal punto di vista dell’impatto sull’economia, si avrebbero posti di lavoro dovuti alla manutenzione di questi dispositivi. Non solo. Ma anche per il monitoraggio ed il coordinamento delle operazioni di pulizia.  Dal punto di vista delle ricadute positive sul turismo, penso che non ci sia bisogno di spendere inutili e retoriche parole.

Fonte: http://mashable.com/2013/03/27/ocean-array-plastic/

CONDIVIDI SUI TUOI SOCIAL
Back To Top