Attrazioni ed Escursioni

Storia e significato della Fontana Rosa dei Venti in piazza Ebalia a Taranto

foto di Daniele Correnti

Nata con lo scopo di onorare la tradizione marinara della città, la Fontana Rosa dei Venti è dotata di 21 grandi zampilli verticali più un altissimo zampillo centrale che di sera si colorano per offrire uno spettacolo unico

La fontana della Rosa dei Venti di Taranto è una delle realizzazioni monumentali del Borgo Nuovo della città realizzata su disegno dell’architetto Brunetti al centro della piazza Ebalia.

Deve il suo nome alle otto teste poste ai bordi del cerchio centrale, ognuna delle quali rappresenta uno dei venti che soffiano sulla città, regolandone il clima e la navigazione in mare: Tramontana, Grecale, Levante, Scirocco, Ostro, Libeccio, Ponente, Maestrale.

Dotata di ventuno getti d’acqua verticali e di un altissimo zampillo centrale,  presenta sul bordo esterno della vasca l’iscrizione in latino: “et adversis ventis impavide navigabimus”, che tradotto significa: “Anche con venti avversi coraggiosamente navigheremo”.

Invece, il nome di piazza Ebalia deriva dal latino Oebalia, cioè l’area da cui si è espansa Taranto. I poeti latini chiamavano infatti Taranto “Oebalia arx” e i suoi abitanti  “Ebalidi”.  

Vuoi essere aggiornato circa le nostra attività? 
ISCRIVITI al servizio Newsletter

Top Reviews

Video Widget