Chiesa dell’Assunta, gioiello tardo-romanico sulla gravina di Castellaneta

Chiesa dell'Assunta

Prima denominata Chiesa di Santa Maria del Pesco, oggi Chiesa dell’Assunta, fu costruita nel Trecento da un capitano, in onore della Vergine Assunta, che con il suo fulgore gli indicò la strada e lo salvò da un nubifragio. Anche per questo, si dice che, a guardarla da lontano, la chiesetta assuma la forma di una nave.

Posta accanto a un complesso ipogeo preesistente, la Chiesa dell’Assunta è adagiata in posizione mirabile sul ciglio della gravina grande di Castellaneta.
Nasconde mille storie. Un tempo era denominata Chiesa di Santa Maria del Pesco.
La sagrestia della chiesa dedicata alla Vergine Assunta. All’interno, si trova il dipinto duecentesco della Madonna col Bambino.
Fu edificata ialla fine del secolo XIII, un periodo nel quale regnavano incontrastati gli angioini, nelle tipiche forme del romanico pugliese.
E’ un balcone privilegiato sull’incantevole panorama del canyon di Castellaneta.
Chiesa di Santa Maria del Pesco
foto di Antonio De Carlo
Secondo la leggenda, la chiesa superiore è stata costruita nel Trecento da un capitano, in onore della Vergine Assunta, che con il suo fulgore gli indicò la strada e lo salvò da un nubifragio.
Anche per questo, si dice che, a guardarla da lontano, la chiesetta assuma la forma di una nave.
Vuoi essere sempre aggiornato?
ISCRIVITI al servizio Newsletter
Chiesa dell'assunta Castellaneta
foto di Salvatore Scalone
CONDIVIDI SUI TUOI SOCIAL
Back To Top