Crea Gusto, idea di laboratorio di creatività gastronomica pugliese

credits photo: http://www.nanopress.it
credits photo: http://www.nanopress.it

A Taranto potrebbe nascere Crea Gusto, un laboratorio di creatività gastronomica pugliese frutto della collaborazione tra professionisti, appassionati e makers per ricercare, recuperare e sviluppare gli antichi sapori pugliesi!

Alla base dell’idea del laboratorio di creatività gastronomica pugliese Crea Gusto  vi è il bisogno di recuperare le antiche tradizioni culinarie pugliesi e di attualizzare in funzione delle moderne esigenze di alimentazione.

Gli antichi sapori erano fatti da elementi semplici, frutto anche di una diffusa povertà e di ritmi lavorativi particolarmente intensi sul profilo dell’impegno fisico. Oggi le cose sono molto cambiate: ricerchiamo una cucina povera di grassi, ma non rinunciamo ai sapori, anzi siamo alla continua ricerca di nuove esperienze gastronomiche. Disponiamo di molti più ingredienti, di maggiori fonti di  materie prime e di più tempo per dedicarci agli hobby. Tutto questo ha scatenato una vera e propria passione per “i fornelli” e la “buona cucina” tra i buongustai, sempre più dediti alla scoperta di sapori nuovi e raffinati. Ha anche prodotto una crescita esponenziale di scuole di cucina, siti web di ricette, associazioni che organizzano corsi ed altro. Si sono creati anche veri e propri movimenti, specie tra i vegetariani e i vegani, sempre più a sostegno di una rivoluzione alimentare che vede messe da parte carni e latticini, persino uova.

Nell’attuale scenario di grande evoluzione, le tradizioni, le ricette e gli antichi sapori di Puglia (che fino a poco fa sembravano scomparse) stanno riemergendo grazie ad un processo inarrestabile di crescita della sensibilità culturale da parte di coloro che ritrovano nel passato il senso del futuro. Un futuro fatto di alimenti semplici e genuini, basati su coltivazioni biologiche, allevamenti naturali, produzioni controllate e a km 0.

Stiamo vivendo una sorta di “decrescita felice”, una fase cioè in cui si riscopre il passato per impararne meglio la lezione. In questa direzione, l’idea di una laboratorio di creatività gastronomica ci sta bene se inteso come unione di persone, conoscenze, esperienze atte a recuperare fino in fondo le tradizioni pugliesi per riadattarle alle moderne dimensioni del tempo, dello spazio e del corpo, avvilito da una vita a volte sin troppo sedentaria.

Noi di Made in Taranto ™ abbiamo pensato di dare un nome a questa idea: Crea Gusto. La nostra è solo una proposta che desideriamo rivolgere ai professionisti, agli operatori e agli appassionati del settore affinché si trasformi in un fatto concreto.

Ci piacerebbe un giorno vedere apposto il marchio Crea Gusto sulla facciata di un bell’edificio sul mare di Taranto, al cui interno si respiri un’atmosfera giocosa e i rumori di piatti e posate si mescolino fino in fondo con le parole entusiaste e i gesti frenetici di chi, in mezzo ai fornelli, si entusiasma e vive.

Il laboratorio di creatività gastronomica potrà servire a riunire esperti e meno esperti per studiare le nostre radici culinarie, per re-inventarne le antiche ricette pugliesi e per sperimentare nuovi tempi o metodi di cottura magari più salutari ed in linea con le problematiche diffuse di colesterolo. Il laboratorio potrebbe fungere anche da osservatorio o da luogo di incontro nel quale cogliere inedite esperienze sensoriali e riscoprire nuovi e più intensi profumi, emozioni, percezioni, non solo sapori.

Il laboratorio potrà essere costituito da specialisti, operatori di settore, appassionati, studenti, tutti uniti non solo in cucina ma anche in tutto ciò che la circonda: dalla fotografia, alla scrittura, alla musica, alla filosofia, alla natura. 

Non si tratta di un’ennesima associazione o di una nuova scuola di cucina, ma dell’unione di tutto, affinché ognuno possa poi far fruttare le esperienze personalizzandole sul proprio cammino professionale o esperienziale.

Quali vantaggi per gli chef, le associazioni e le scuole di cucina?
Innanzitutto potranno vivere un momento di scambio di conoscenze e competenze, ma anche diffondere o affermare le proprie idee, pubblicizzare il proprio brand. Un’occasione non solo per sperimentare ma anche per crescere insieme, sotto ogni punto di vista

Quali vantaggi per ristoranti e strutture ricettive?
Il laboratorio di creatività gastronomica si presterebbe molto bene quale occasione di conoscenza non solo di sapori ma anche di persone o, meglio, di esperti del settore; un luogo dove approfondire ogni tipo di conoscenza e di relazione ma anche dove intessere legami di business per sviluppare nuovi prodotti.

Quali vantaggi per studenti, appassionati di cucina e makers?
Il centro sarebbe un’occasione in più per fare vita sociale, per conoscere gente, per appassionarsi di più, per imparare un mestiere. Ma anche per conoscere nuovi sapori, per partecipare o organizzare eventi, per scoprire che c’è un mondo in cucina e che questo non è fatto solo di pentole, sughi e soffritti.

Chi può partecipare alla creazione del laboratorio?
Praticamente tutti i portatori di interesse. In particolare, scuole di cucina, associazioni, ristoratori, chef possono riunirsi sotto forma di RETI e godere di agevolazioni derivante da bandi pubblici o finanziamenti privati.

Come partecipare all’iniziativa?
Made in Taranto non conosce quale possa essere il riscontro di questa proposta ovvero la reale fattibilità nel territorio, per cui chiediamo agli interessati di compilare il seguente form di contatto. Gli interessati saranno poi ricontattati per un primo incontro conoscitivo condiviso.

Compila il seguente form di contatto:

* I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori

CONDIVIDI SUI TUOI SOCIAL
Back To Top