I volti del cambiamento

Premio Atleta di Taranto: anche imprenditori e persone attive nel sociale tra i vincitori

5.36Kviews

Ci sono tarantini che, con il proprio fare, incarnano perfettamente i valori dello sport quali rispetto, lealtà, affermazione del merito e determinazione. Ecco i nomi

Vediamo innanzitutto in cosa consiste il Premio Atleta di Taranto.

Il 9 dicembre 1959, all’altezza del civico 9 di via Genova a Taranto, in occasione della costruzione delle fondamenta di un edificio, fu rinvenuta una tomba gloriosa e pluridecorata, nella quale l’uomo veniva indicato come una vera leggenda dell’epoca per aver vinto quattro Giochi panatenaici in una delle specialità più difficili e poliedriche, il pentathlon che comprendeva 5 discipline distinte: salto in lungo, lancio del disco, lancio del giavellotto, lotta, corsa.

Per le sue straordinarie qualità fisiche e morali cui si è potuto risalire grazie a numerosi studi fatti sui reperti trovati nella tomba, si è compreso che doveva essere un atleta molto importante, riverito dai più.

Ai tempi dei greci, la devozione religiosa si esprimeva attraverso il duro allenamento e il perfezionamento della forma fisica. Una vita interamente dedicata allo sport, fatta di sforzi, sudore e disciplina, era il sacrificio più grande che si potesse rendere agli dei.

Un atleta di successo entrava in possesso di un prestigio paragonabile alle star di oggi.

Il Premio Atleta di Taranto è dedicato appunto a quest’uomo, dalle straordinarie doti legate allo sport.

E si sa che lo sport incarna precisi valori, quali lealtà, rispetto per gli altri, determinazione e affermazione del merito che deriva da un duro lavoro di ostinazione sul campo.

A Taranto ci sono donne e uomini che dimostrano ogni giorno con il loro fare di possedere proprio queste qualità, assurgendo a vero e proprio esempio per tutta la comunità.

Da quest’anno, grazie al patron dell’iniziativa Premio Atleta di Taranto, Roberto De Lorenzo, si è voluto premiare proprio queste persone: imprenditori e donne e uomini impegnati nell’economia e nel sociale che, con grande caparbietà e impegno di risorse umane, materiali e professionali, dimostrano con grande evidenza di lavorare per il bene e il futuro del territorio.

Sono tante le persone da premiare, per cui da quest’anno ne sono state selezionate solo le prime sette.
L’anno prossimo verranno presi in considerazione altri 200 nominativi di donne e uomini che si distinguono nella propria terra per la propria dedizione a tutela di un futuro migliore delle nostre genti.

Ecco i nomi dei vincitori del Premio Atleta di Taranto – Made in Taranto a cui verrà consegnato il premio nella suggestiva cornice del Castello Aragonese di Taranto venerdi 24 agosto alle 21.00:

GIANLUCA CAPUTO, imprenditore e fondatore di WINDOR srl (porte, infissi e finestre)

ENZA TOMASELLI, docente, biologa e guida turistica accreditata dalla Regione Puglia

CLAUDIO PAPA, presidente dell’associazione MISTER SORRISO

ASSOCIAZIONE BENEFICA ABFO FULVIO OCCHINEGRO (Fiorella, Valentina, Andrea ed Eleonora Occhinegro)

ROSA BORRACCINO, fondatrice della scuola d’inglese per bambini PINGU’S ENGLISH TARANTO

CLARA E MARILENA, fondatrici del negozio di giocattoli naturali per bambini FABULA

FLORIANA E ALESSANDRO, fondatori di LA MEDITERRANEE srl (produzione di cosmetici)

Premio Made in Taranto – Dirigenti
Antonio Maggio (baseball – Tritons Taranto)

Rocco Gaetani (calcio – Taranto F.c.)

Nico Mondino (calcio – Rotonda Calcio)

Premio Ipersport – Direttori di gara
Antonio Chyurlia (judo)

Patrizia Zappatore (nuoto)

Giuseppe Semeraro (kickboxing)

Premio Vibrotek – Società sportive
Cus Jonico (basket)

Mediterraneo Baux (pallanuoto)

Corim Calcio a 5 (futsal femminile)

Real Statte (futsal femminile)

Premio Caffè Fadi – Allenatori
Angelo Gregucci (Nazionale Italiana)

Francesco Latartara (Taranto F.c.)

Alberto Morea (Enel Brindisi)

Premio Città di Taranto – Sportivo straniero
Luis Rafael Motolese (Tritons Taranto)

Adama Diakite (Taranto F.c.)

Premio Sport per il Sociale
Asd Gruppo Sportivo Polizia Locale – Piero Valente

Premio Visalus – Eventi Sportivi
Mundialito Escuela

Palio di Taranto

The night of the Wolf

Premio Atleti nel Tempo
Simona Briganti (beach tennis)

Angelo Antonazzo (calcio)

Premio Fidas – Al merito sportivo
Antonio Bianchi (nuoto Mediterraneo Sport)

Luisa Zecchino (maratona – Asd Team Pianeta Sport Massafra)

Angelo Carrano (calcio)

Premio Atleti Emergenti
Ida Mastrangelo (marcia – Don Milani Mottola)

Antonia Burgi (taekwondo – Gym Oriens)

Lorenzo Damico (kick boxing – Silhouette Talsano)

Premio I Caggionieri – Sport Speciali
Vincenzo Spada (braccio di ferro – Team Etf / Farmacia Massaro)

Alessandro Basta (corsa estrema)

Flyboard 2 Mari (flyboard)

Premio Comando Marina Sud – Militari nello sport
Roberto Conversano – Massimo Dileo – Antonio Buontempo – Antonio Patronelli

Premio Speciale Giornalisti Sportivi
Francesco Lemma (F.L. Tornei)

Top Reviews

Video Widget