Manifattura & Design

Pumi pugliesi: quelli di Grottaglie allontanano la sfortuna e il male

foto di Fasano Ceramiche CNF

ispirati al culto della dea latina Pomona, protettrice dei frutti, dell’ulivo e della vite, i pumi pugliesi assurgono a simbolo di prosperità e fecondità

I Pumi pugliesi sono creazioni artigianali in ceramica che rappresentano un bocciolo circondato da foglie d’acanto; per questo simboleggiano la primavera e la rinascita della natura, energia e rinnovamento.

Il loro nome deriva dal latino pomum, “frutto”.

I Pumi pugliesi più caratteristici sono quelli di Grottaglie, anzi oramai ne sono il simbolo indiscusso.

Disponibili in vari colori e dimensioni, sono così famosi e preziosi che la figlia del magnate indiano dell’acciaio Pramod Agarwal (che si è sposata a Fasano) li ha richiesti come bomboniere per i matrimoni.

Questi li ha creati, prodotti e forniti Fasano Ceramiche CNF.

Sono ispirati al culto della dea latina Pomona, protettrice dei frutti, dell’ulivo e della vite.
Secondo la tradizione, i Pumi pugliesi allontanano la sfortuna e il male e propiziano la prosperità e la fecondità.

Proprio per questo, venivano collocati sui balconi o all’ingresso delle case.
Ancora oggi chi li regala con essi intende augurare felicità e prosperità.

Ultimamente, i Pumi pugliesi hanno assunto la forma della classica pigna: la loro peculiarità è data dalla superficie che non è completamente liscia ma scabra come quella di una pigna.

Vuoi essere aggiornato circa le nostra attività? ISCRIVITI al servizio Newsletter

foto di Marco Amatimaggio

Top Reviews

Video Widget