Fiume Borraco, sorgente di meraviglia sulla costa jonico salentina

torrente Borraco

I giorni di fine estate sono eccezionali per visitare il fiume Borraco che si trova a Manduria lungo la litoranea che conduce a San Pietro in Bevagna

Il Fiume Borraco è il torrente che nasce da due fonti distinte alimentate da risorgive ubicate a circa 300 metri dal mare. La sua peculiarità è data dalla doppia sorgente che fa sì che il torrente assuma la forma di una Y.

Nei tempi antichi il fiume era lungo 2 km e aveva origine presso l’attuale Strada Provinciale 141, nei pressi della quale è ancora visibile il canale eroso dalle acque in passato.

Purtroppo la progettazione poco accorta dell’epoca dell’asse viario ha prodotti molti danni, compreso lo spostamento di fiumi e torrenti o la chiusura di talune sorgenti in molte zone del tarantino.

La foce del fiume Borraco è meta di moltissimi bagnanti per via della straordinaria acqua cristallina che si mantiene ad una temperatura compresa fra i 9 e i 10° in inverno e i 12 e i 15° in estate.

Le sue acque “nutrono” i campi tutti intorno.

A 500 metri dalla foce del Borraco si erge l’omonimo fortilizio: Torre Borraco, una torre di guardia eretta ai tempi delle scorrerie turche, caratterizzata da un unico ambiente con volta a botte e progettata per resistere anche a prolungati assalti.

Torre Borraco era anche dotata di tre barbacani poste a protezione delle caditoie con cui si tentava di rispingere gli attacchi versando liquidi infiammabili o bollenti e pietre.

Vuoi essere sempre aggiornato? 
ISCRIVITI al servizio Newsletter

Foce torrente Borraco
CONDIVIDI SUI TUOI SOCIAL
Back To Top