Eco TurismoIdee e progettiUltime news

Turismo d’impresa: anche a Taranto, volere è potere!

fonte: buongiornoceramica.it

Il turismo d’impresa si può fare con l’integrazione tra artigiani, aziende manifatturiere, pescatori, circoli velici, negozi, alberghi e B&B. Insieme si può!

fonte: buongiornoceramica.it
fonte: buongiornoceramica.it

Più o meno ripetiamo le stesse cose: Taranto (e provincia) ha tanto da dare ma continuiamo a dipendere troppo ancora dalla Grande Industria. E, nel frattempo, che lo Stato decida il nostro destino, noi non possiamo starcene con le mani in mano confidando nella politica, nella buona sorte e nella progettualità sconnessa e priva di fondamenta logiche.

Chiunque in questo momento ha un negozio, un’azienda o una bottega artigianale sa bene di che stiamo parlando. Nonostante i grandi sforzi profusi nell’ultimo anno mediante un lavoro incessante di promozione a tutto spiano, i numeri del turismo stentano ad allinearsi con quelli della Puglia in generale.

Le cause sono state imputate all’Ilva, alla mancanza di infrastrutture, ad una disorganizzazione politica pressocché totale sul piano della programmazione. Probabilmente, queste cause c’entrano ma non possiamo pensare di aspettare che un deus ex machina scenda a risolvere i nostri problemi.

Dobbiamo darci da fare e cominciare sul serio a riscattare una terra che ha tanto da offrire sul piano delle tradizioni e delle tipicità manifatturiere a vari livelli.

E’ il momento di tornare ad esplorare tali potenzialità e di metterle in comunicazione tra loro mediante una progettualità che parta da una consapevolezza chiara delle capacità, delle forze e delle intelligenze che non troppo tempo fa hanno reso grande questa terra!

La proposta è dunque ispirata al Turismo d’impresa, una nuova declinazione dei gusti e della voglia di esplorare dei visitatori nazionali e stranieri, da sempre curiosissimi e attratti dal nostro saper fare che si traduce in laboratori diffusi della ceramica, del vetro, della gastronomia, del vino, dell’olio, del pane, del pesce, delle nobili arti della vela e del mare.

Oggi tutti questi laboratori che, al momento paiono slegati e disconnessi da una politica turistica che li considera diversi e quindi distanti, possono ritrovare la loro unità nei concetti appena espressi e costituire un nuovo patrimonio artistico-culturale in grado di generare attrattiva. Tanto più che il turismo si basa sull’integrazione e sulla conoscenza senza soluzioni di continuità, integrando così economia, cultura, arte, storia e tradizioni.

fonte: buongiornoceramica.it
fonte: buongiornoceramica.it

Con il Turismo d’impresa, è possibile finalmente ri-affermare l’identità dei luoghi valorizzando le eccellenze dell’industria e dell’artigianato non individualmente ma all’interno di un contesto globale.

Il turista diventa protagonista di un‘esperienza culturale nuova e travolgente: potrà osservare il processo produttivo, ammirare la sapiente armonia dei gesti che s’inseguono nelle mani di un artigiano, imparare a realizzare un oggetto, apprezzare le buone pratiche di una cucina mediterranea, assaporare le tradizioni della pesca e del mare, ecc..

Il Turismo d’impresa è il risultato di un insieme di attività volte a far conoscere luoghi, strutture, beni e servizi che conducono alla conoscenza delle vere identità di un territorio. Si va oltre la conoscenza del patrimonio naturalistico verso l’approfondimento dei valori artistici e culturali rappresentativi dei luoghi, rivelandone il lato più vitale e creativo.

Vuoi essere aggiornato circa le nostra attività? ISCRIVITI al servizio Newsletter

A Torino, a Milano, a Caserta abbiamo già grandi esempi in merito:

  • A Caserta sono partiti i primi tour di turismo industriale nel settore caseario supportati da Confindustria Assotravel

  • A Milano, Making Ideas porta in mostra il processo creativo di alcune aziende italiane, attraverso la creazione di 6 itinerari tematici.

  • In Friuli Venezia Giulia, si stanno realizzando tour basati su design, food, area navale e area tecnologica.

  • In PUGLIA, l’Associazione di Promozione Sociale “NeoPatt” ha proposto per il lungo ponte pasquale 2014 visite d’impresa, tre esperienze artigianali e manifatturiere salentine. Si è cominciato lo scorso 24 Aprile con l’appuntamento presso la “Tessitura Tre Campane” di Alessano (LE) per proseguire, il 25 Aprile, con la visita al laboratorio artigianale “Ceramiche Artistiche Ferrari” e per concludere, il 30 Aprile, con l’appuntamento a Taurisano presso l’azienda di luminarie “Fratelli Parisi”, che dalla fine del 1800, riempie di luci e colori strade, piazze e luoghi del Salento.

Questa forma di turismo può peraltro godere di benefici e agevolazioni economiche e fiscali, oppure di finanziamenti specie nel caso di raggruppamenti di piccole e micro imprese con forma giuridica di “contratto di rete” di cui all’art. 3, commi 4 ter e seguenti del decreto-legge n. 5/2009, convertito con legge n. 33/2009, integrato e modificato dall’articolo 1 della legge 99/2009 e dall’articolo 42 del decreto-legge n. 78/2010, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 122/2010 e, successivamente, modificato dall’art. 45 del decreto-legge n. 83/2012, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 134/2012 e, successivamente, integrato e modificato dall’art. 36, commi 4 e 4 bis del decreto-legge n. 179/2012, convertito in legge n. 221/2012.

Turismo d'impresa

Vuoi essere aggiornato circa le nostra attività? ISCRIVITI al servizio Newsletter

Immaginate un certo numero di aziende artigianali che, in posti come Grottaglie, Taranto, Ginosa, Laterza aprono le porte al pubblico per mostrare come si realizzano oggetti, come si mettono in pratica processi, come nasce un’idea.

Immaginate che i turisti, piccoli e grandi, possano prendere parte alle attività e realizzare anch’essi oggetti personalizzati.

Immaginate turisti desiderosi di conoscere come si produce questo o quel prodotto, come si fa, come si posa.

Immaginate a Taranto una moltitudine di negozi che colora strade e città creando piccoli angoli fioriti in corrispondenza degli ingressi.

Immaginate eventi sportivi in grado di richiamare e coinvolgere gente proveniente da tutto il mondo.

Immaginate pescatori e barche che accompagnano i turisti a rivivere gli antichi mestieri del mare, facendo loro assaporare piatti a base di pesce cucinato sul posto.

Immaginate contadini che, nella campagne di Manduria, Avetrana, Sava, Grottaglie e Martina Franca, aprono lal pubblico perché si possa riscoprire il fascino della nuda terra e dei suoi frutti.

Immaginate infine ristoranti, bed & breakfast, hotel che offrono condizioni di soggiorno agevolate e servizi che accolgono il turista in stazione, in aeroporto e ovunque si trovi con speciali navette consorziate.

Immaginate che tutto questo sia un insieme di soluzioni turistiche integrate in grando di contenere tutto quello che vi abbiamo elencato. Immaginate di farlo sapere in tutto il mondo. Immaginate che tutto questo sia possibile.
Perché potrebbe accadere.

Hai un negozio?
Sei un artigiano?
Possiedi un hotel, un centro benessere o un ristorante?
Sei l’amministratore di una piccola, media o grande industria manifatturiera?
Contattaci utilizzando il seguente form di contatto:

* I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori

Top Reviews

Video Widget