Borgo Valle Rita, l’azienda ecosostenibile che guarda all’Europa

Intervista a Carlo Lunati, amministratore dell’azienda agrituristica Borgo Valle Rita che ci offre un’interessante spaccato su agricoltura e turismo in Puglia. Borgo Vallerita è in terra di Ginosa > www.vallerita.it

Borgo Valle Rita Borgo Valle Rita.. solo un ristorante in una bellissima campagna?
No, si tratta di un’azienda agricola con importanti produzioni agrumicole ed ortive biologiche sin dal 1995 certificate Icea e Global Gap. Nel 2002 sono stati ristrutturati antichi casolari -una volta a servizio della campagna- per dar vita ad un’attività agrituristica con camere, ristorante, piscina, campo da tennis, mountain bike e percorsi trekking azienda. La ristrutturazione è stata effettuata nel pieno rispetto dell’architettura esistente.

Qual è l’attuale assetto societario? Da chi è composta la compagine societaria?
E’ una società a base familiare dove io sono l’amministratore ed i soci sono mio padre, amministratore per molti anni, mia sorella ed io.

Borgo Valle Rita Qual è lo scenario di mercato che attualmente vi si pone davanti in considerazione del tipo di attività svolta?
Il mercato ortofrutticolo sicuramente premia lo sforzo tecnico ed economico di chi produce in biologico, infatti il trend è crescente, però è sempre più esigente/intransigente verso la qualità dei prodotti ed attento alle nuove varietà.
Mentre dal punto di vista dell’attività ricettiva, la Puglia ha ancora un trend forte che dovrà sapere tutelare mantenendo offerte di elevata qualità per non registrare nei prossimi anni una flessione. Le recenti cronache di Gallipoli di un turismo low cost non aiutano a difendere –in prospettiva di medio e lungo periodo- i numeri già importanti che la Regione sta registrando negli ultimi anni.

Borgo Valle Rita Da dove proviene la maggior parte dei vostri clienti e cosa apprezzano della vostra offerta?
I prodotti ortofrutticoli sono destinati ai mercati di Germania e Danimarca sia per quelli all’ingrosso sia per la grande distribuzione organizzata.
Gli ospiti dell’agriturismo nel 2013 sono stati per il 73% stranieri, principalmente Francia, Belgio, Paesi Bassi, Paesi Scandinavi, pochi russi e qualche americano. Il mercato del turismo italiano ha grossi problemi e la presenza di stranieri è garanzia di tenuta del sistema. Tra le cose che apprezzano di più ci sono senza dubbio la qualità della ristrutturazione, l’ospitalità, il paesaggio, il dolce ritmo della campagna, la buona cucina locale ed i prodotti provenienti dalle coltivazioni aziendali.

Borgo Valle Rita esterna 4Quali progetti per il futuro?
Abbiamo da poco ampliato la struttura ricettiva con 6 nuove appartamenti molto apprezzati. Nel prossimo futuro ci sforzeremo di implementare nuovi servizi strettamente legati al “green” e cercheremo di intercettare nuovi segmenti di mercato.
In campagna sono necessari nuovi investimenti per sostituire alcuni impianti giunti a fine carriera.

Si parla tanto di offerta turistica integrata? A che punto siamo oggi?
Se ne parla tanto ed è senza dubbio l’unico volano capace di migliorare l’offerta ed i risultati. Però è un processo lento e non sempre compreso completamente dagli operatori.

Borgo Valle Rita esterna 5Cosa fate per affrontare l’attuale congiuntura economica che sta coinvolgendo l’Europa intera?
Una politica tariffaria più attenta e sensibile alle risposte del mercato; il revenue management lo hanno inventato con successo le compagnie aeree americane e sta trovando importanti risultati anche nell’ambito ricettivo.

Qual è il vostro cliente ideale?
Per l’azienda agricola è la Grande distribuzione organizzata estera specializzata in biologico con filiali piccole ma molto ramificate.
Quello dell’agriturismo è una giovane famiglia straniera con 1 o 2 bambini piccoli verso i quali i genitori sono particolarmente attenti all’alimentazione.

Raccontateci la più grande soddisfazione finora avuta con il vostro lavoro.
E’ difficile dire… tante, piccole e grandi. Forse su tutte riavere ancora come ospiti una famiglia di francesi già da 7 anni ospiti estivi della nostra struttura. La fidelizzazione è sempre la carta vincente.

Borgo Valle Rita

CONDIVIDI SUI TUOI SOCIAL
Back To Top