Cozze alla tarantina, il piatto unico pugliese che fa impazzire il mondo

Il sapore delle cozze alla tarantina ha un gusto inteso, leggermente piccante, da assaporare con del pane casereccio tostato

Le cozze alla tarantina si gustano come antipasto o secondo piatto abbastanza ricco e saporito.

Il sapore è esaltato dalla presenza del peperoncino. Accompagnato da pane caldo casareccio oppure tostato, è un piatto da considerarsi unico, per cui è sufficiente per una cena ricca di gusto.

Ecco la ricetta per preparare le cozze alla tarantina:

Prima di tutto, taglia a fette del pane casereccio. Ponile le fette in una teglia da forno spalmandoci su dell’olio extravergine d’oliva e metti in forno a 250° con il grill acceso per un paio di minuti o fino a che non saranno dorate.

Passiamo ai mitili.

Dopo aver ben pulito le cozze, ponile in una padella con dellì’olio extravergine d’oliva e uno spicchio d’aglio.

Aggiungi un ciuffetto di prezzemolo e mezzo bicchiere di vino bianco.

Copri con un coperchio su fiamma vivace e attendi che le cozze si siano schiuse.

Trascorsi quei 5′ necessari per questa operazione, spegni la fiamma e versa il liquido generato dai mitili filtrandolo con un colino a maglie strette.

In un’altra padella versa dell’altro olio extravergine d’oliva, l’aglio e il peperoncino e lasciate rosolare. Unisci il pomodoro e condisci con sale e pepe quanto basta.

Fai cuocere per 5 minuti e infine aggiungi l’acqua filtrata delle cozze e lascia cuocere per altri 10 minuti.

Non appena il sugo sarà pronto aggiungi le cozze.

Condisci con il prezzemolo tritato, mescola per un paio di minuti. Le cozze alla tarantina saranno a questo punto pronte per essere mangiate!

Mi raccomando, questa ricetta va preparata solo ed esclusivamente con le autentiche cozze tarantine che si distinguono dalle altre presenti sul mercato per le caratteristiche di sapidità.

Scopri di più ==> https://www.madeintaranto.org/cozze-taranto/

Vuoi essere sempre aggiornato? 
ISCRIVITI gratis al servizio Newsletter

CONDIVIDI SUI TUOI SOCIAL
Back To Top