Infrastrutture e mobilità

L’elicottero senza pilota è già realtà ed il primo volo è Made in Taranto

Il primo volo dell’elicottero senza pilota è avvenuto nell’aeroporto di Taranto-Grottaglie Leonardo-Finmeccanica grazie ad una collaborazione avviata nel 2015 tra Leonardo, Aeroporti di Puglia (AdP) ed il Distretto Tecnologico Aerospaziale (DTA)

L’innovativo elicottero senza pilota e a controllo remoto SW-4 ‘Solo’ ha effettuato il primo volo nell’Aeroporto di Taranto-Grottaglie Leonardo-Finmeccanica.

E’ stato così dato il via alla campagna sperimentale che ha l’obiettivo di verificare le caratteristiche di condotta del velivolo e validarne le procedure di volo, sia in condizioni normali che di emergenza.

Mauro Moretti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Leonardo ha dichiarato: “L’SW-4 ‘Solo’ è una delle prove dell’impegno industriale e di innovazione di Leonardo in un settore – quello dei velivoli a pilotaggio remoto – destinato ad essere uno dei teatri di maggiore competizione a livello globale e fa parte di un portafoglio di soluzioni che rendono Leonardo l’unica azienda europea in grado di fornire un sistema ‘unmanned’ completo. Di fronte all’avanzamento della tecnologia, ne escono vincenti quei territori che sanno reinventarsi alle esigenze del mercato. E Grottaglie ne è un esempio”.

Il primo modello di elicottero senza pilota è nato nell’ambito di una collaborazione avviata nel 2015 tra Leonardo, Aeroporti di Puglia (AdP) ed il Distretto Tecnologico Aerospaziale (DTA) per il “Grottaglie Test Bed”, che si candida da oggi a diventare la soluzione italiana alla richiesta dell’industria nazionale ed europea per la sperimentazione di velivoli ‘unmanned’.

L’elicottero senza pilota è una soluzione innovativa per attività quali monitoraggio idrogeologico e di infrastrutture critiche, attività antiincendio, ricerca e salvataggio, pattugliamento, attività di protezione civile.

Vuoi essere aggiornato circa le nostra attività? ISCRIVITI al servizio Newsletter

Top Reviews

Video Widget