Attrazioni ed Escursioni

Castello Aragonese di Taranto: ecco cosa nascondono i sotterranei

Foto Serenella Veneziano

Importante scoperta al Castello Aragonese di Taranto: sono venuti alla luce antichi ambienti ipogei di cui non si sospettava minimamente l’esistenza!

(foto di Serenella Veneziano)

Il Castello Aragonese di Taranto è la principale fortificazione della città e, insieme al pittoresco Ponte Girevole, segna il confine tra città vecchia e il borgo umbertino. Il maniero fu progettato intorno alla fine del XV secolo su commissione di Ferdinando d’Aragona, all’epoca Re di Napoli.

Progettato alla stregua di un ingegnoso ed efficace sistema di difesa, il Castello Aragonese di Taranto fu edificato sulle basi di una struttura pre-esistente di epoca normanna, avente per nucleo centrale una rocca realizzata dai bizantini per proteggersi dai Saraceni.

Il Castello Aragonese di Taranto è stato oggetto di moltissime opere di riqualificazione nel corso degli ultimi 20 anni grazie all’impegno dell’instancabile ammiraglio Ricci che, ancor oggi, ne presidia la cura e persino la visita da parte dei numerosissime turisti che scelgono Taranto per le proprie vacanze. Nel 2015, sono state registrate quasi 100.000 presenze.

Castello Aragonese Taranto Castello aragonese Eleonora Petrocelli3 Castello aragonese Eleonora Petrocelli2 Castello aragonese Eleonora Petrocelli

Quest’anno è stata fatta una clamorosa scoperta resa nota dal comando Marina Sud precisando che «il rinvenimento è stato possibile grazie all’operato del team di cantiere messo a disposizione dalla Marina Militare italiana» ed è consistito «nell’individuazione e sollevamento di una grande lastra di copertura di accesso allo specus, attraverso l’utilizzo di mezzi e materiali donati dall’Associazione amici del Castello aragonese».

La scoperta è stata fatta sotto il torrione di San Cristoforo, scavato nel banco di roccia, probabilmente di epoca ellenistica, ma con segni evidenti di un riutilizzo durante le fasi d’incastellamento di età medievale e rinascimentale, la cui funzione originaria si basava sullo spostamento delle truppe per improvvise sortite al di fuori della fortificazione.

Sotto il Castello Aragonese si estende, quindi, una rete sotterranea di cunicoli, interamente ricavati nel banco calcarenitico, (fonte: http://www.laringhiera.net/clamorosa-scoperta-archeologica-al-castello-aragonese-di-taranto/)

Le visite al Castello sono totalmente gratuite. Gli orari di apertura al pubblico sono i seguenti (tutti i giorni compresi festivi):

Mattina
09.30 – 11.00 1° turno
11.30 – 13.00 2° turno

Pomeriggio
14.00 – 15.30 3° turno
16.00 – 17.30 4° turno
18.00 – 19.30 5° turno

Sera
20.00 – 21.30 6° turno
22.30 – 24.00 7° turno
24.00 – 01.30 8° turno
01.30 – 03.00 9° turno

Informazioni e prenotazioni
Ufficio Informazioni 0997753438
infocastelloaragonese@libero.it

Top Reviews

Video Widget